Auto sabotaggio: come riconoscerlo e come superarlo 

Quando sabotiamo le nostre possibilità di successo e di essere felici!


Quando le persone ostacolano il raggiungimento dei loro obiettivi e ritardano il loro successo, lo si chiama auto sabotaggio. È difficile da riconoscere perché è molto sottile. Si trovano sempre tanti motivi per non riuscire a fare le cose: mancanza di tempo, mancanza di occasioni, troppi impegni, non è ancora il momento giusto ecc.

L’auto sabotaggio si manifesta spesso nell’ambito del lavoro, nelle relazioni e riguardo alla salute. Questo è ciò che riscontro nelle mie consulenze online come Life-Coach e Mental-Coach.



Auto sabotaggio e lavoro


Molte persone sono insoddisfatte del loro lavoro: si sentono stressate, scontente, sottovalutate, sottopagate, a volte sono addirittura annoiate, la cosiddetta sindrome del “bored-out”, oppure hanno talmente tante cose da fare che non riescono a gestire tutta la mole di lavoro e rishciano un burn-out.


Molte di queste persone desiderano cambiare lavoro, fare qualcosa di diverso, più consono alle loro inclinazioni, ai loro interessi e alla loro personalità. Perché il lavoro che fanno probabilmente non si addice più alla loro personalità attuale. Così come la personalità si evolve nel tempo, cambiano anche gli interessi e le esigenze.

Spesso queste persone sono insoddisfatte ma non fanno niente. Non sono in grado di passare all’azione. Anzi forse si lamentano, perdono tempo sui socials, procrastinano ogni decisione o attività alternativa. Spesso non sanno da che parte iniziare. Un nuovo lavoro non è facile da trovare, vero. Ma se non ci si prova non lo si troverà mai per davvero!

In questo caso l’auto sabotaggio denota una cerca pigrizia mentale che nasconde, molto probabilmente, una mancanza di autostima e di fiducia in se‘ stessi.

 

Auto sabotaggio nelle relazioni 

Altre persone non riescono a portare avanti una relazione stabile e duratura. Si parla di una forma di auto sabotaggio sentimentale. Alla gioia di essere una relazione prevale spesso la paura di impegnarsi, di legarsi, di perdere la propria libertà, di non potere più essere sé stessi. 

Oppure ci si circonda di persone sbagliate. A volte si resta troppo a lungo in relazioni malsane per paura di restare soli, senza concedersi la possibilità di consolidare le proprie forze interiori e attirare finalmente le persone adatte a noi e alla nostra personalità. 


Anche in questo caso di parla di auto sabotaggio: il sapere cosa sarebbe giusto fare, ma non riuscire a farlo.  

 

Autosabotaggio e salute 

Come Mental-Coach mi occupo molto spesso di benessere mentale. E fisico. Perché solo se c’è benessere mentale ci può essere anche benessere fisico. 

Quante volte i miei clienti pensano di iniziare un’alimentazione più sana, di fare più movimento e perdere finalmente quei chili di troppo che pesano e che si volevano già avere buttato giù all’inizio dell’anno! 

Questi esempi “classici” del mio lavoro di Life-coach online hanno tutti una cosa in comune: la paura del cambiamento! 

L’auto sabotaggio è la resistenza al cambiamento. Anche se si è infelici, o non completamente soddisfatti, lo status quo sembra essere meglio, a livello superficiale, dell´ affrontare un cambiamento che, come tale, comporta sempre delle incognite. 

La resistenza al cambiamento è molto comune. Noi siamo degli “animali abitudinari”. Però siamo anche degli esseri pensanti con un’alta emotività. E dovremmo mirare al nostro bene e alla nostra felicità in tutti gli ambiti della nostra vita. Questo dovrebbe essere il nostro obiettivo ultimo, cosí come le nostre azioni dovrebbero essere i passi che, uno dopo l´altro, ci avvicinano sempre i più al nostro ideale. O semplicemente al nostro benessere mentale e fisico. 

Per contrastare l’auto sabotaggio è bene chiedere aiuto ed avvalersi di una persona estranea in grado di elaborare insieme a noi un piano di azione e stabilire delle tappe adeguate. 

Con una guida ed un aiuto è molto più semplice e probabile arrivare alla meta e smettere di auto sabotarsi.

Come superare l’auto sabotaggio?

Nel mio lavoro distinguo tre livelli, o piani di lavoro, principali:

1.     Perché

2.     Come

3.     Cosa

Puoi provare anche tu. Procurati un quaderno e inizia a scrivere in quali situazioni è evidente che ti stai auto sabotando.

Dopo di ché scrivi cosa ti piacerebbe invece realizzare e cambiare.

Perché

Inizia dal tuo perché: perché vuoi cambiare? Perché pensi di meritare un’altra situazione più consona a te (che sia nel lavoro, nelle relazioni, nella salute o in altri ambiti della tua vita)? Cosa ti spinge? Qual è la tua motivazione?

Come

In secondo luogo, pensa al come. Come potresti cambiare e migliorare la situazione attuale? In quale modo puoi prenderti meglio cura di tè? Ad esempio, chiedendo aiuto ad un professionista, confrontandoti con persone care, chiedendo consiglio a persone che stimi e che già sono arrivate dove vorresti tu, se ne conosci. Oppure iscrivendoti ad un corso particolare, ad un seminario online, leggendo un libro sull’argomento, insomma qualcosa che ti possa fornire la giusta ispirazione. E motivazione.

Cosa

Infine, si passa al cosa. Quando hai definito il tuo perché e come vuoi cambiare, scrivi che cosa a vuoi raggiungere esattamente e cosa vuoi cambiare per primo. Metti le tue priorità nero su bianco: ti porterà più chiarezza interiore e ti permetterà di non perdere tempo.

Questi tre passi sono in sostanza la linea guida del mio lavoro.

Spero di asserti stata di ispirazione.

Per ulteriori dettagli o domanda, contattami qui . Mi farà piacere conoscere la tua storia e la tua sfida attuale!

 

 

 

Prenotazione mental-coaching online

Prenota online

Prenotate qui il colloquio informativo gratuito per saperne di più.

Descrivetemi la vostra situazione e i vostri obiettivi nel primo colloquio informativo gratuito. Vi darò una prima valutazione dei risultati che possiamo ottenere, così come dei relativi costi.
 
Lasciatevi consigliare il programma di coaching più adatto a voi!